Blog

Parliamo di cereali e farine. Iniziamo dal grano tenero!

Parliamo di cereali e farine. Iniziamo dal grano tenero!

Il grano o frumento è un cereale della famiglia graminacee (la stessa famiglia di appartenenza di cereali quali l’avena, il frumento, il mais, l’orzo, il riso, il miglio, il sorgo e la segale).
La sua coltivazione ha origini antiche e l’area geografica dalla quale si hanno le prime testimonianze di colture è localizzata tra Mar Mediterraneo, Mar Nero e Mar Caspio.
Ancora oggi il frumento rappresenta una delle principali fonti di cibo per l’uomo. Anche grazie alla facilità di conservazione e trasporto è la coltura più coltivata nel mondo.

Un po’ di chiarezza nella terminologia
Il termine "grano" deriva dal latino granum (cfr. tra l'irlandese gràn e l'albanese gruni, e tra il gotico kaurna, l'alto-tedesco antico corn e l'inglese corn) e dalla radice indoeuropea gar- (cfr. il sanscrito g'arati) che significa di "triturare", "fregare", "scorticare" da cui il greco antico gŷr-is (γῦρις), "fior di farina" (lett. "il cereale da macinarsi"). Alcuni sostengono che "grano" derivi dalla radice ghar- ("spargere") e che quindi il sanscrito g'arati significhi "la cosa che si sparge, si dissemina".

Insomma, seminare e macinare sono sicuramente due caratteristiche della lavorazione del grano che hanno dato origine al suo nome!

Esistono 5 specie principali di grano:
• Grano tenero Triticum aestivum
• Grano duro Triticum durum
• Spelta Triticum spelta o farro grande
• Farro piccolo Triticum monococcum
• Farro medio Triticum dicoccum

Oggi noi vi parleremo del grano tenero, generalmente indicato come frumento.
Le farine ottenute con il grano tenero sono utilizzate per la panificazione, per la produzione di pasta fresca o sottovuoto, biscotti, dolci, e altri prodotti da forno come focacce, crakers e grissini.

Proprietà della farina di frumento
Il frutto del frumento è una cariosside costituita dagli involucri esterni: 
- l’endosperma formato da amido e sostanze proteiche, ha struttura farinosa
- l’embrione o germe. è ricco di oli profumati e gustosi e contiene inoltre vitamine di altissima qualità e vitamine del complesso B. Non è contenuto nelle farine raffinate perché tende a irrancidire velocemente ma lo potete trovare in vendita come prodotto a parte. 

La molitura della cariosside produce farina di grano tenero che si divide in categorie a seconda della raffinazione.
Le farine che si ottengono macinando grani di frumento sono: la tipo 00, la tipo 0, la tipo 1, la tipo 2 e la tipo farina integrale.
Per districarti tra i numeri delle farine ti consigliamo questo altro nostro articolo.

La farina integrale è più ricca di fibre mentre la 00 è la più raffinata e viene usata molto in pasticceria essendo più candida e pura.
Avendo meno fibre però è anche più povera di nutrienti e sali minerali rispetto a quella integrale che è più completa dal punto di vista nutrizionale.

L’amido e il glutine sono i principali componenti di questa farina. Il frumento non è indicato per i celiaci perché contiene glutine.
E proprio grazie alla presenza di glutine dalla farina di frumento si ricava anche il seitan, un preparato che sostituisce la carne nelle ricette vegane e si ottiene separando il glutine dagli amidi e dalla crusca tramite un processo di filtraggio con acqua calda. Sul nostro blog e cliccando qui troverai una ricetta per fare un seitan integrale a casa!

In vendita sul nostro sito oltre che diverse farine di frumento (potete facilmente trovarle digitando frumento nello strumento di ricerca con la lente in alto a destra nel sito) trovate anche i grani interi, che mantengono tutte le proprietà nutritive del chicco. Una materia prima che si presta a molteplici usi, dalla macinazione casalinga alla preparazione di zuppe e dolci contenenti i grani interi.

Scrivi un commento